.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -
Dal 1764 la voce dell'illuminismo a Milano.

27 settembre 2015

Il Papa in America...W il Papa!

Questa settimana penultima di settembre è stata piena di eventi significativi. Per noi Italiani  il viaggio del Pappa  negli Stati Uniti  con il discorso fatto per la prima volta  al Congresso.
Non è la prima volta che un Monarca  ha l'opportunista di parlare di fronte Al Congresso degli Stai Uniti,  durante la Presidenza di George Bush la Regina Elisabetta, tenne il primo discorso di un sovrano inglese e fu accolta con una grandissima ovazione da parte del Parlamento, il suo breve discorso  fu sottolineato da altri nove applausi la cui somma dei minuti risulta superiore a quelli ricevuti da Papa, di ben tre infiniti minuti .
Bellissime  è  quanto è stato detto anche dal Papa che il   giorno della sua visita ha portato titoli e ricerche curiose sul Web per  (più di 500K il martedì fonte ufficiale Google), francamente non un grande successo  per un testimonial prima testato a Roma nel contatto presso un negozio di oculistica e poi nella sua visita come testimonial della Fiat 500, il che fa presupporre che i media di massa nella loro imposizione imperino in questo segmento di mercato.
L’ampiezza dei temi e il loro indirizzo hanno levato la parola alle dichiarazione in uso per l’elezione di Miss Italia, ma ne hanno ribadito il concetto del bene comune specie riguardo all'argomento della sconsiderata e malefica vendita d’ armi ai terroristi, peccato che proprio quei  giorni siano venuti alla luce fatti di come gli USA abbiano consegnato/ fornito  armi ai terroristi di al Quaida   e abbiano anche  foraggiato l’ ISIS, anch'essi terroristi!. .


La foto comunque più cliccata della visita  resta quella del Papa con i cani del Presidente.

Nell'insieme un grande successo mediatico che ruba i cuori per la bontà stessa  che il Papa vuole far apparire toccandoci tutti nel profondo dei nostri sentimenti, ma si sa morto un Papa se ne fa un altro e vedendo le precedenti “Santità” l’unica speranza è  che  il prossimo non stia  già riscaldando i pentoloni di pece per bollirci dentro i sui oppositori! Ricordiamo Giordano Bruno. 
Siamo consapevole della valenza psicologica data dalle religioni, Illusoria certezza che abbisogniamo nella speranza indotta necessaria  da sempre a tutti gli uomini  al fine di non trovarsi davanti al gelida visione del nulla senza credere in qualche cosa, certezza  di una tranquilla serenità.
Il dramma è che nel mondo attuale le Religioni hanno perso  la loro funzione e sono divenute centri d’interesse strategico economico politico. 
Le religioni tutte dovrebbero esser allontanate  dalla politica e dalle strategie economiche internazionali e rientrare nel ruolo di estrema assistenza e conforto. Purtroppo in questo mondo la stessa avidità e interesse personale inteso anche quale interesse in nome e  per conto di un  gruppo,  supera l’interesse generale collettivo  dividendo il mondo in una polarizzazione di religioni e non in una polarizzazione  individuale partecipativa con le sue singole necessità e bisogni e speranze, Il fatto stesso di acquisire audience attraverso i media di massa è una contraddizione nei termini del mettere al centro delle attenzione ogni individuo.
Infatti, mentre accade tutto questo nessuno si sta invece occupando della gente a alla tutela delle persone,  specie in relazione all'uso dell’immagine personale,  dei diritti annessi e connessi per l’uso editoriale, commerciale o altro.  Questioni vere contingenti improrogabili.
Per rendere comprensibile il fatto seghiamo: la nostra immagine ripresa può essere usata venduta tratta e non è tutelata da alcun diritto certo. Ora la discussione ci propone  una riflessione sui diritti d'autore di un'immagine presa da un animale  un Macaco  di questa scimmia dal grilletto facile, ha rivelato la Wikimedia Foundation  nella sua prima volta relazione di trasparenza. La  situazione che si aggroviglia sempre di più con avvocati e proprietà dei selfi,  a chi appartiene quella foto?
Ma la questione va ben oltre poiché coinvolge le riprese e la proprietà dell’immagine di tutti per l’uso che se ne può fare, pertanto bisogna prendere in considerazione i Brevetti ultimamente depositati da Facebook e non solo di cui abbiamo già ampiamente parlato.

Ben la Ringraziamo Eccellentissimo Papa Francesco, speriamo che oltre ai fedeli e persone di buone intenzione che hanno creduto nelle sue parole anche Lei ci creda, insomma Lei è proprio il Papa della Speranza come  stato indicato dai mass media Americani, ma la saggezza popolare ha un proverbio che dice : "Chi vive sperando muore... " che vuol dire "chi vive nella speranza muore nella speranza" Certo da un papa così pompato dai media Italiani ci aspettavamo un  po di più!.

SAPERE AUDE!