.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -
Dal 1764 la voce dell'illuminismo a Milano.

8 maggio 2012

ITALIA ELEZIONI e il Resto dell'EURASIA, Berlusconi visibilmente emarginato anche a Mosca


Berlusconi visibilmente emarginato anche a Mosca

"I prossimi anni saranno decisivi per il destino della Russia nei prossimi decenni e tutti abbiamo bisogno di capire che la vita delle generazioni future, la prospettiva storica dello Stato e della nostra nazione dipende oggi da noi, dalla nostra insistenza nel definire e difendere la nostra identità dal Baltico all'Oceano Pacifico, dalla nostra capacità di diventare leader e centro di interesse per l'intera Eurasia," - ha dichiarato Putin in apertura del suo Mandato  e riportato in prima nelle comunicazioni più e meno importanti della “Santa Madre Russia”.
Come seconda in ordine d’importanza viene pubblicata la notizia della vittoria di Francois Hollande riportando la promessa dichiarata dal nuovo Presidente che è il primo socialista negli ultimi diciassette anni che ha conquistato la presidenza francese dopo Francois Mitterrand, presidente della Francia dal 1981 al 1995. IL Presidente Hollande  ha detto in campagna elettorale che avrebbe fatto tutto il possibile per far coincidere gli sforzi della UE sulle misure di austerità con la crescita. "L'Europa ci guarda, stringere la cinghia può non essere l'unica soluzione" – 
Hollande prometteSolo qui nella desolata e cattolicissima Italica regione mediterranea si parla ancora del sig. Berlusconi il quale pare proprio caduto in miseria sia merito ai suoi debiti (Bancarotta? Vedi nel transfer per Mosca a  Parigi richiesta di sostegno e denaro a ricchi Arabi da Lui incontrati personalmente (Notizia Pirata da verificare ma fonte non ufficiale attendibile")che alla sua persona. 
Il disinteresse di chi conta, anzi la negazione della stessa sua amicizia o confidenza,  la si è potuta vedere quando anche Sarkozy ne ha respinto l’appoggio in direttaTV davanti a tutto il  mondo!, certo perché ormai tutti lo sfuggono e preferiscono evitarlo come se fosse stato contagiato dalla peste della filo-dittatura e del proprio interesse. Cosa   oggi evidente, anche se ancora sostenuto solo da corrotti e faccendieri opportunisti e dal Vaticano che lo aveva  fatto eleggere.
Anche alla festa di Puttin non vi sono foto ufficiali vicine e intime, ne serie, ne scherzose e l’isolamento Berlusconiano a livello internazionale è evidente. 
Fotomontaggio: Berlusconi friends
Berlusconi però non molla sicuro che l’opportunistico fair play della opposizione lo sosterrà.
Le elezioni di domenica in Italia hanno fatto vedere lo sgomento della gente che non sa più a che “santo” rivolgersi. Ma le analisi conseguenti  fatte dai partiti sono scioccanti nella loro evidenza di aver perso contatto con i cittadini. Bersani a dir poco lascia stupiti nella sua superficiale e ingenua analisi del Grillo a 5 stelle.
Si prosegue nello spirito Italiano della disinformazione, non un partito ha fatto l’analisi seria dei programmi con una comparazione degli stessi, del territorio e degli investimenti. In Italia le comparazioni non si fanno certo poiché anche i nostri parlamentari non riescono a comparare  i propri stipendi immaginiamoci un programma! 
Altro che Antipolitica è il proseguo del Fotti i cittadini e impera!
La "speranza" è vedere se il movimento 5 Stelle  prenderà qualche Comune e vedere se le promesse di trasparenza  che hanno esposto in campagna elettorale saranno rispettate, o se una volta soddisfatti i bisogni di potere si compareranno come hanno fatto tutti gli altri politici.
Insomma l’Italia è una nave che sta affondando divorata all’interno da avidi topi  politici e il buon Grillo appare una zattera di salvataggio per  alcuni di essi , i quali si oppongono genericamente, senza fare una vera e documentata e professionale costruttiva  opposizione,  in gioco consolidato delle parti invitando il Grillo a uscire dalla tana ormai prigioniero dei media da lui così tanto contestati e farci ricordare la favola del Trilussa:
"ER GRILLO ZOPPO"
Ormai me reggo su ‘na cianca sola.
- diceva un Grillo – Quella che me manca
m’arimase attaccata alla capriola.
Quanno m’accorsi d’esse prigioniero
col laccio ar piede, in mano a un ragazzino,
nun c’ebbi che un pensiero:
de rivolà in giardino.
Er dolore fu granne…,ma la stilla
de sangue che sortì dalla ferita
brillo ner sole come una favilla.
E forse un giorno Iddio benedirà
Ogni goccia di sangue ch’è servita
Pe’ scrive la parola libertà!
( favola di Trilussa )
Vedremo poiché la Libertà passa attraverso il senso della trasparenza vedremo… vedremo  vedremo vedremo vedremo  vedremo vedremo  vedremo vedremo vedremo  vedremo vedremo  vedremo vedremo vedremo  vedremo vedremo  vedremo vedremo vedremo  vedremo vedremo  vedremo vedremo vedremo  vedremo… ma se aspettiamo un po’ non riusciremo a vedere più. per l'ormai universale continuo persistente e attuale costruito politico gioco della speranza! Sperate nel paradiso tanto il "programma" è uguale!

L'italiani non leggono, non parlano lingue diverse,non studiano questo lo dice anche la Fornero, forse non è però colpa degli Italiani ma di coloro che li hanno tenuti nella ignoranza per poterli meglio governare! Ci siete riusciti. Bravi!